domenica 10 ottobre 2010

MANCATA CERTIFICAZIONE DEL REDDITO DELL'IMPUTATO STRANIERO

MANCATA CERTIFICAZIONE DEL REDDITO DELL'IMPUTATO STRANIERO

La Cassazione Penale è intervenuta statuendo che l’istanza presentata dall’imputato straniero detenuto non può essere dichiarata inammissibile per la mancata produzione della certificazione consolare relativa ai redditi eventualmente prodotti all’estero, ma il decreto di ammissione al beneficio può invece essere successivamente revocato se entro i termini di legge tale certificazione non viene prodotta.

Qualora, nel termine anzidetto, la certificazione non sia stata prodotta, il decreto di ammissione va revocato, a norma dell’art. 112, comma 1, lett. c), citato D.P.R.. A ciò deve provvedere, lo si ricava dall’art. 112, comma 3 il giudice che procede al momento della scadenza dei termini suddetti: Cass. pen., sez. IV 22-04-2009 (15-01-2009), n. 17003 – Pres. LICARI Carlo – B.N. (sentenza che annulla con rinvio il Trib. Chiavari, 11 Gennaio 2008)

Nessun commento:

Posta un commento